Language Selector

Cerca

Categorie Feed

Iscrizione newsletter

Acido Glicolico, Mandelico e Salicilico, quale scegliere?

Gli acidi della frutta (α- e β-idrossiacidi) hanno proprietà esfolianti ed antiossidanti. In gergo tecnico-commerciale questi acidi sono conosciuti come alfa- e beta-idrossiacidi. Vengono utilizzati come agenti idratanti, leviganti, esfolianti e schiarenti. Dopo un trattamento a base di alfa- o beta-idrossiacidi va sempre applicata una buona crema viso con almeno il 5% di Ceramidi Vegetali Flower Tales  ed il 3% di saccaride isomerato ad azione idratante e decongestionante.

Flower Tales mette a disposizione 3 tipi diversi di acido ad azione esfoliante e cheratolitica: l'acido glicolico, l'acido mandelico e l'acido salicilico (quest'ultimo non è un vero e proprio "idrossiacido", ma ha utilizzi simili ai primi due)

AHA/BHA (Acidi della Frutta) Glicolico, Mandelico e Salicilico

Due di questi (glicolico e mandelico) sono idrosolubili, il salicilico è liposolubile, tutti sono fotosensibilizzanti e tutti richiedono molta attenzione nell'uso (per questo proponiamo attivi neurali più sicuri e 100% sostituti degli AHA / BHA. Scoprili al paragrafo dedicato).

La loro "performance" dipende sia dalla concentrazione d'uso, sia (soprattutto) dal pH finale del cosmetico in cui sono inseriti. (Sconsigliamo vivamente di andare sotto il pH 4).

A questo trio si aggiungono anche altri acidi, come il citrico ed il lattico, meno famosi in campo dermatologico perché perlopiù utilizzati come regolatori di pH; anche se, di fatto, l'acido lattico ha un'ottima tollerabilità cutanea.

Pro e contro dei principali Alfa e Beta-idrossiacidi (per peeling/esfoliazione chimica) a catalogo:

Una semplice e veloce comparazione con l'unico scopo di orientare all'acquisto.


Acido Mandelico

L'acido Mandelico (Mandelic Acid) Flower Tales solubilità
  • Pro: il meno irritante dei tre; agisce solo sullo strato corneo superficiale; moderatamente idratante ed illuminante; più sicuro (si rischia meno in caso di sovradosaggio); compatibile anche con carnagioni più scure; idrosolubile.
  • Contro: poco penentrante; meno esfoliante (rispetto agli altri); costoso; fotosensibilizzante (non ci si deve esporre al sole). Odore caratteristico un po' forte.
  • Indicazioni: rughe, acne, pelle spenta.
  • Grado richiesto: utilizzatore esperto

Acido Salicilico

L'acido Salicilico (Salicylic acid ) Flower Tales è idrosolubile
  • Pro: purificante (antibatterico) esfoliazione forte e profonda; antinfiammatorio; fotoprotettivo a livello cellulare (stress fotossidante) ma non ci si deve esporre al sole.
  • Contro: irritante ed aggressivo; può creare discromie e schiariture non omogenee in caso di formula poco bilanciata. Praticamente insolubile in acqua. Fotosensibilizzante (non ci si deve esporre al sole)
  • Indicazioni: verruche, funghi, melasma, acne, punti neri, psoriasi.
  • Grado richiesto: utilizzatore molto esperto

Acido Glicolico

L'acido Glicolico (Glycolic Acid) Flower Tales
  • Pro: idratante; esfoliante; potente levigante (piccole cicatrici - acne); moderatamente penetrante e purificante; illuminante e schiarente; abbastanza astringente; idrosolubile.
  • Contro: irritante e abbastanza aggressivo; fotosensibilizzante (non ci si deve esporre al sole)
  • Indicazioni: Rughe, acne, pori dilatati, melasma.
  • Grado richiesto: utilizzatore molto esperto

 

PHA, Poli-idrossiacidi: gli AHA di seconda generazione

Negli ultimi anni si sono fatta strada in dermocosmesi i cosiddetti alfa-idrossiacidi di nuova generazione: denominati poli-idrossiacidi complessi, o semplicemente poli-idrossiacidi (PHA). Il nome è dovuto al fatto che, rispetto ai classici AHA, presentano un'alto numero di gruppi ossidrilici.

I poli-idrossiacidi sembrano veramente mettere tutti d'accordo perché mantengono il potere antiossidante ed esfoliante degli AHA e BHA ma sono molto più tollerati e hanno anche proprietà dermocosmetiche di tutto rispetto. I maggiori esponenti dei PHA sono l'acido lattobionico ed il Gluconolattone. Chi nota fenomeni d’irritazione, pizzicore e prurito (che spesso accompagnano l’applicazione degli AHA) dovrebbe optare per questa nuova generazione di idrossiacidi.

Rimuovere le macchie, donare luminosità ed omogeneità alla pelle: meglio gli acidi della frutta o gli estratti neuro-attivi?

Pelle più luminosa e levigata, un colore più vivo e una texture più omogenea, obiettivo: pelle più giovane.

Seppur abbiano un ruolo importante in cosmesi, gli acidi della frutta sono dei prodotti delicati da usare e portano inevitabilmente a fare i conti con il pH molto acido, ambiente poco indicato ai neofiti della cosmesi fai-da-te.

Inoltre la tecnica di esfoliare (quindi rimuovere) per "smacchiare" è sempre meno ritenuta ottimale dai dermatologi, soprattutto ora che la cosmesi naturale dispone di nuovi attivi neurali ad azione schiarente, illuminante, ringiovanente ed anti-macchia.


  • Il potente estratto di giglio di mare è indicato per tutti i tipi di macchie scure, agisce a livello neurale regolando l'anomalo rilascio di melanina, riduce l'intensità del colore della macchia e la dimensione della macchia stessa.

  • Il fotoprotettore estratto di germe di grano è indicato per contrastare le macchie causate dal fotoinvecchiamento e ha funzioni antiossidanti e fotoprotettive, riporta quindi in salute l'attività dei lipociti.

  • I cianobatteri fotoautrofi dell'estratto di phormidium persicinum (alga azzurra) tramite un processo di fotosintesi rendono la pelle più luminosa e una texture notevolmente più omogenea, soprattutto se sottoposti a raggi UV! Usalo quindi d'estate quando vai al mare per ridurre future macchie, insieme ai citroflavonoidi di arancio dolce svolgeranno un'azione fotoprotettiva, quest'ultimi sono attivianche in creme con filtri solari e favoriscono l'abbronzatura.

  • VeggySNAIL (bava di lumaca vegetale) oltre alla sua azione illuminante ed antimacchia, questo potente attivo concentrato stimola la produzione di elastina e collagene per contrastare l'invecchiamento precoce ed il fotoinvecchiamento. 

 

NOTA IMPORTANTE

Informazioni indicative finalizzate a guidare l'utente all'acquisto. Le informazioni riportate sono brevi e veloci in quanto sono volutamente non finalizzate ad essere utilizzate come fonti autorevoli e non devono essere utilizzate per ricerche, tesi, blog, forum ed enciclopedie. Le informazioni riportate non sono sufficienti ad acquisire competenze tali da esercitare o insegnare una professione. Non sono sufficienti inoltre ad utilizzare le materie prime in sicurezza: leggere attentamente le informazioni d'uso e di sicurezza riportate nelle schede delle singole materie prime.

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Ultimi prodotti inseriti

Visualizza tutti